AUTOFINANZIAMENTO

 

“L’operazione tulipano rosso – coinvolgere molti per partire in tanti” è la proposta di un’attività di autofinanziamento della Federazione Italiana dello Scautismo (AGESCI e CNGEI), legata al Roverway 2018,  rivolta a tutti i gruppi e alle unità.

 

La novità: un autofinanziamento promosso in occasione di un evento.

 

Perchè un autofinanziamento Roverway?

Per offrire un’occasione strutturata e coordinata centralmente, eseguita localmente, che permette a tutti di sentirsi parte di un unico progetto, con un’unica finalità: contribuire all’abbattimento di alcune spese del Roverway che altrimenti avrebbero inficiato le quote di ragazzi/e e capi, offrire a tutti i gruppi un’idea di autofinanziamento, realizzabile da tutte le unità, in un periodo di tempo abbastanza limitato, ottimizzando al massimo gli aspetti logistici e organizzativi.

 

Cosa proponiamo?

La vendita di bulbi di tulipano.

Sarà possibile ordinare tramite il sito Roverway i kit di bulbi (10 bulbi in ogni kit).

Ci sarà una logistica generale che permetterà di ottimizzare costi di ordine e spedizione.

Tutti nello stesso momento dell’anno potremmo realizzare la stessa attività di autofinanziamento.

Il periodo migliore per piantare i bulbi infatti è il mese di dicembre, prima che arrivi il freddo inverno.

 

Perchè i bulbi di tulipano?

Perchè l’autofinanziamento è legato al Roverway 2018 che si svolgerà in Olanda e il tulipano è uno dei fiori tipici locali.

I bulbi di tulipano verrano ordinati direttamente in Olanda.

 

Come aderire?

Tutti, l’autofinanziamento è un’occasione per farci conoscere, attraverso le nostre attività, anche a chi non è scout.

Vi invitiamo quindi a organizzare un’attività di finanziamento organizzata con il vostro gruppo, senza limitarvi alla vendita singola ad amici e familiari.

Tutti quindi possono aderire all’operazione, anche lupetti/coccinelle, esploratori/guide, capi, etc.

L’importante è che la richiesta venga fatta dai soci censiti, seguendo le modalità indicate.

 

Vai nella pagina Operazione Tulipano Rosso per conoscere tutti i dettagli.

 

Come sono regolamentate le attività di autofinanziamento?

Dal Vademecum del Capo Gruppo – AGESCI – aggiornamento a marzo 2017

Capitolo 9 – Economia Associativa

Attività di raccolta fondi per autofinanziamento – Semplici regole da seguire in relazione ad alcune attività svolte dai Gruppi

Le raccolte occasionali di fondi generalmente avvengono in luoghi pubblici – in occasione di giornate di sensibilizzazione su temi specifici o in occasione di feste paesane, feste del patrono o feste del volontariato locale – e possono contemplare diverse attività: offerta di doni (azalee, uova di Pasqua, gadgets, arance, ecc.), vendita di torte, bamboline e simili, organizzazione di tombole, lotterie, pesche e banchi di beneficenza, anche solo la diffusione di volantini e depliants inerenti l’attività associativa.

Questo tipo di attività possono essere svolte dai Gruppi entro certi limiti imposti dallo Statuto e dalla natura di Ente non commerciale dell’AGESCI.
Un’attività per la raccolta di fondi – finalizzata ad autofinanziamento – è consentita e gode di determinati benefici purché abbia determinate caratteristiche ossia che venga effettuata occasionalmente, in concomitanza di ricorrenze, celebrazioni e campagne di sensibilizzazioni.Quanto ricevuto a seguito di raccolte pubbliche, è escluso da Iva ed esente da ogni tributo, purché le raccolte pubbliche, rispettino i canoni sanciti dalla Circolare ministeriale n. 124/E/1998 e cioè:

  • siano rivolte a una massa indistinta di soggetti
  • siano occasionali (si attende, però, il decreto ministeriale che stabilisca i confini della occasionalità),
  • vengano svolte in concomitanza di celebrazioni, ricorrenze o campagne di sensibilizzazione,
  • i servizi prestati o i beni ceduti siano di modico valore,
  • venga redatto, entro quattro mesi dalla chiusura dell’esercizio, un apposito e separato rendiconto completo delle entrate e delle uscite per ogni raccolta effettuata, accompagnato da una relazione illustrativa dal quale deve risultare in modo chiaro e trasparente la descrizione degli eventi.

Le diverse modalità con cui si effettuano le raccolte fondi sono importanti, perché a seconda delle diverse tipologie, diversi saranno gli adempimenti da porre in essere. (…)