LE SFIDE

Sfida 1 – Cala l’Asso
Livello individuale
Tempistica: dal 20 novembre al 15 gennaio

Cosa fare
1. Scelgo una delle 4 carte del percorso, quella in cui mi sento più forte:
il mio Asso nella manica.

2. Nell’ambito definito dalla carta scelta, decido un tema in cui ritengo di poter essere incisivo e fare la differenza per ottenere un miglioramento collettivo. Questo sarà il tema su cui svilupperò il mio progetto, che più avanti dovrò realizzare concretamente.

3. Inserisco il tema specifico del mio progetto nel sito/form di contingente. Il sito raccoglierà quindi i temi scelti da tutti i rover del contingente che parteciperanno al Roverway 2018. Ogni rover e scolta potranno  avere una panoramica dei temi scelti: potrebbero perciò esserci temi
uguali sviluppati con progetti diversi.

4. Parto dal tema che ho scelto e lo uso come titolo per scrivere un progetto. Lo finirò alla scadenza del Poker d’Assi (Sfida 2). Seguiranno indicazioni dettagliate su come scriverlo.

 

Sfida 2 – Poker d’Assi
Livello Locale (confronto)
Tempistica: 15 gennaio – 14 aprile

Cosa fare
1. Concludo il progetto: termino la stesura e lo realizzo nel mio piccolo e nel mio territorio.

2. Condivido con la mia Comunità/Compagnia il progetto realizzato. Verifico che il progetto abbia rispettato o meno gli obiettivi che mi ero prefissato e condivido la mia esperienza al campetto di Aprile, compresa la carta e il tema che avevo scelto all’inizio.

3. Assieme alla mia patrol/compagnia scelgo la combinazione giusta di carte da giocare per migliorare il territorio.

4. Formiamo così un territorio ideale (città) composta da tutti i progetti proposti dai rovere dalle scolte.

5. Dividiamo la città in quartieri (semi delle carte) e si immagina come i progetti realizzati da altri nelle loro realtà possano essere modificati o adattati per il territorio. Quali sono i temi trasversali della città, se esistono?

 

Sfida 3 – Il Castello di Carte
Livello Nazionale
Tempistica: 26 Maggio – 23 Luglio

Cosa fare
1. Ricerca di buone storie che siano attinenti ad uno dei temi venuti fuori dalla seconda sfida.

2. Incontro con i protagonisti di queste buone storie per conoscere gli obiettivi e le modalità di intervento (quindi magari facendo un’intervista, un video, partecipando attivamente ad una loro attività/incontro)

3. Preparare un articolo (pubblicabile!) sull’esperienza che ho osservato e che ho in parte vissuto.

Clicca qui per scarica il libretto